Indice

CAPITOLO 4

Siamo ormai nel pieno della storia, siamo a tanto così dal dare qualche risposta alle azioni di The Boss e dal salvare nuovamente il pianeta da una guerra nucleare.

 

MISSIONE 23: INFILTRATI NELLA BASE MISSILISTICA AMERICANA

Riorganizzate l’equipaggiamento e la mimetica, portandovi insieme alla Mk22 un’arma che faccia danni letali. Dunque, appena iniziate non procedete in avanti, dietro a destra c’è un percorso più furtivo; prendetelo e sbucherete alle spalle di una guardia, prima di attaccarla col CQC per risparmiare la Mk22, sparate con quest’ultima alla guardia al secondo piano facilmente visibile, aspettate che vada KO e poi assalite la prima guardia. Procedendo per la strada, avvisterete un kidnapper, tirate fuori l’arma letale e distruggetelo, ovviamente, il botto allerterà tutti i soldati più avanti che andranno in cautela; nel frattempo che aspettate la fine della cautela, potete recuperare un prigioniero situato in un corridoio secondario sulla sinistra di quello su cui il kidnapper volava. Potete anche evitare il kidnapper senza sparare aspettando che si sollevi oltre il corridoio, a voi la scelta. Alla fine del corridoio, guardate in alto, un soldato ha il giro di pattuglia che passa davanti a voi, sedatelo, avanzate prendendo la scala a sinistra; tra i container c’è un altro soldato, mettetelo KO, proseguite fino all’ascensore. Salite la scala dinanzi a voi per avere una miglior visione della zona: sedate la guardia in lontananza sulla destra, scendete dall’altro lato e recuperate il prigioniero, andate alla posizione della guardia sedata costeggiando il cancello e sparate alle altre due guardie in mezzo allo scenario. Infine, sparate al kidnapper, dopodiché recuperate tutti i soldati, arrivate alll’altra scalinata, recuperate il prigioniero dietro d’esse e salite le scale dall’altro lato per la zona successiva, i tetti. Percorrete l’unica strada disponibile fino a trovare una guardia, aspettate che vi dia le spalle e prendetela col CQC, stendetela ed evacuatela; poco più avanti, sulla sinistra, c’è la scala ed il ponte su cui scendere per risalire dall’altro lato, prima di passare però, dovrete mettere KO due guardie dall’altro lato e un altro kidnapper che vola in mezzo. Sedate la guardia visibile, aspettate che la seconda la trovi e s’avvicini per controllare, dopodiché fate fuori anch’essa, sparate al kidnapper e la zona sarà libera. Attraversate il ponte, recuperate i due soldati ed entrate nel corridoio dalla porta visibile verso destra, prima di andare a destra per l’obiettivo, andate in fondo a sinistra per recuperare un prigioniero. A fine missione verremo scoperti, la prossima sarà una battaglia continua.

 

MISSIONE 24: RAGGIUNGI LA TORRE DI CONTROLLO

Questa missione sarà il battesimo per un nuovo pezzo dell’equipaggiamento: la mimetica da battaglia. Percentuale di mimetizzazione al minimo, meno mobilità, meno oggetti, ma 3 armi principali invece di 2, maggior difesa e più munizioni rispetto alle altre mimetiche. L’otterrete dopo lo scontro con il Peace Walker, quindi selezionatela, farcitela di armi e oggetti curativi e preparatevi a fare un gran baccano. Dovrete affrontare tanti nemici che sembrerà una divisione intera, potete provare a recuperarne qualcuno col fulton, ma sarete molto vulnerabili, quindi ve lo sconsigliamo. Appena iniziate, arrivate alla porta e mirate il kidnapper fuori, in alto in avanti ci sarà un cecchino, seccatelo, sulla destra in alto ci sarà un altro cecchino, farcitelo di piombo; dall’altro lato del ponte c’è un soldato,sbarazzatevene ovviamente. Saliti sull’altro lato del ponte, seguite la strada, dopo pochissimo usciranno fuori altri due soldati, seccateli e procedete alla prossima area. Sparate al kidnapper che sarà visibile dopo pochi secondi, se siete fortunati la sua esplosione coinvolgerà i nemici di sotto; da destra arriverà un soldato, eliminatelo, rivolgendo subito dopo le attenzioni sul soldato al secondo piano di fronte a voi. Superato anche questo, scendete le scalinate a destra, e sparate a valanga sui 4-5 soldati che v’aspetteranno, infine, attraversate il cancello verso nord. Questa zona metterà alla prova tutta la vostra abilità nel combattimento; fino al fondo della zona, sarà un unico lungo corridoio con qualche rientranza per permettervi di ripararvi. Qui i soldati nemici saranno armati con delle mitragliatrici, con gli RPG e ci saranno cecchini e kidnapper a terminare lo sbarramento. I nemici saranno almeno una ventina, dovete semplicemente fare tabula rasa di qualsiasi cosa vedete, comprese le strutture che vedrete. Sulle passerelle infatti ci sono dei barili esplosivi, fateli saltare per far crollare delle macerie sugli altri nemici. Arrivati al fondo, prima di attraversare il cancello, evacuate il prigioniero sulla sinistra. In quest’area dovrete attraversare il cancello verso il fondo prima che si chiuda, dovrete effettuare una cosiddetta run and gun, ossia corri e spara; dovrete sparare ai due soldati che cercheranno di bloccare l’avanzata, avranno una mitragliatrice ed un RPG, quindi fateli secchi in fretta, dopodiché arrivate nei pressi dell’ascensore a destra; quasi sicuramente, siete stati colpiti dai soldati che vi sparavano alle spalle, quindi potete tranquillamente stendervi e recuperare tutta la vita, dopodiché passate all’ultima area. Ci sarà un corridoio con finestre a forma di L, non uscite mai allo scoperto, in quanto un elicottero ben presto inizierà a mandare giù un bel po’ di bombe. Fate fuori tutti i soldati che usciranno, saranno armati con mitragliatrici PKM russe, RPG e fucili a pompa M37. La loro enorme superiorità numerica verrà sfruttata facendo in modo che almeno un soldato vi spari continuamente. Comunque sia, fateli fuori tutti, dopodiché mettetevi alla mitragliatrice fissa e abbattete l’elicottero. Una volta che avrete fatto fuori tutto e tutti, andate verso il portellone rosso, si aprirà lanciandovi contro gli ultimi 4 soldati rimasti, fateli fuori ed infine salite sul montacarichi per completare la missione. Nel video c’è la svolta agli eventi. A fine missione fate il solito giro di R&S, missioni esterne e personale e preparatevi ad affrontare nuovamente il Peace Walker, questa volta alla sua massima capacità combattiva.

 

MISSIONE 25: BATTAGLIA PEACE WALKER 2

Selezionate la mimetica da battaglia e portatevi due lanciarazzi ed una mitragliatrice, che dovrebbero corrispondere a Carl Gustav, FIM-43 ed MG3/M60, come contorno granate chaff, segnalatore di supporto lanciabile e tutti gli oggetti curativi che avete, thè mate incluso. La mobilità del Peace Walker sarà molto elevata, visto che ora è a piena potenza, inoltre aumentano i suoi attacchi: oltre ai vecchi missili, bombe a grappolo, pestoni e lanciafiamme, ci saranno anche missili perforanti ed un raggio paralizzante. Il missile perforante scaverà nel terreno, sbucherà vicino a voi ed esploderà, mentre il raggio paralizzante lo userà solo quando sarete vicino alla testa del bestione; la testa stessa del bestione è provvista d’un dispositivo che emette impulsi elettromagnetici. Quando saranno attivi, tutti i razzi sparati torneranno indietro. Infine, l’ululato che emette, se sentito da troppo vicino, farà scendere la psiche, recuperatela con il thè mate. Come già detto nei video, dovremo fermare il lancio nucleare, ed è proprio così che inizierà la battaglia: avrete un minuto e venti secondi per danneggiare a sufficienza il Peace Walker in modo da fargli abortire il lancio e rispondere ai vostri attacchi. Come sempre, mirate al pod IA, si troverà vicino alla testa, quella grossa palla rotonda. A volte  si metterà su due gambe e sparerà bombe a grappolo per tutta la mappa.  Arrivato a 2 barre di vita l’impluso EM sarà quasi sempre attivo, quindi vi toccherà usare la mitragliatrice per finirlo. Dopo il filmato, avrete 4 minuti e 20 secondi per tirare via tutte le schede IA. La trasmissione non s’interromperà, e dovrete prepararvi a massacrare nuovamente il Peace Walker.

 

MISSIONE 26: BATTAGLIA PEACE WALKER 3

Non è una vera e propria battaglia, dovrete semplicemente attaccarlo fino a farlo a pezzi. Partito il filmato, godetevi il finale. Alla fine dei titoli di coda, otterrete il classico smoking, e sia Paz sia Strangelove vorranno unirsi agli MSF, oltre a Zadornov nella prigione. Questa missione pone fine al capitolo 4.

 

Sito web sviluppato da Luca Osti
Grafica realizzata da Omar Sabry
Kinguin Overwatch - 160x600
Kinguin World of Warcraft: Legion - 160x600