Death Stranding: il crossover con Cyberpunk 2077 non piace agli utenti

Una sorpresa inaspettata quella che è arrivata per i fan di Death Stranding nelle corse ore. Attraverso il profilo twtter ufficiale di Kojima Productions e quello di Hideo Kojima scopriamo di un nuovo crossover che lega il gioco realizzato dal papà di Metal Gear all'ultima fatica di CD Projekt Red, Cyberpunk 2077. Si tratta di un piccolo update, una partnership che aggiunge diversi oggetti e abbellimenti cosmetici ispirati al mondo di Night City. Si tratta della seconda collaborazione tra il gioco di Kojima e altri titoli del panorama videoludico. L'ultima volta era toccato ad Half-Life. L'annuncio chiude, idealmente, la serie di celebrazioni per il quinto anniversario dello studio.

 


 

 

La cosa però non è molto piaciuta agli utenti. Come saprete, Cyberpunk 2077 è al momento al centro di un ciclone mediatico. Il titolo, dopo otto anni di attea e diversi rinvii è arrivato su PlayStation 4 e Xbox One senza una vera e propria ottimizazzione. La cosa, ovviamente, non è piaciuta ai videogiocatori ancora in possesso di dette console che si sono ritrovati a provare un titolo ben al di sotto delle aspettative.

 

La pagina metacritic di Cyberpunk 2077 era già stata tempestata da voti molto bassi elargiti proprio dai videogiocatori di PS4 e Xbox One ma, dopo la pubblicazione del trailer da parte di Kojima, in molti si sono avventati anche su Death Stranding. Lo User Score del titolo è sceso vertiginosamente fino a toccare il fondo minimo di 3 su 10. Adesso la situazione pare essersi normalizzata e le recensioni più critiche sono sparite. Lo user score, addirittura, è tornato sui 7.7 su 10.

 

Una situazione che rischia di tramutarsi da drammatica a grottesca quella scaturita dalla pubblicazione di Cyberpunk 2077. I membri del team di sviluppo sono ora sul piede di guerra nei confronti dei vertici di CD Projekt RED. Vengono contestate situazioni di crunch insostenibile e l'obbligo di presentare il prodotto finito in tempo per la data di uscita fissata, ottimisticamente, al 10 dicembre 2020.

 

 

L'inserimento di oggetti a tema Cyberpunk 2077 in Death Stranding è il rovescio della medaglia rispetto alla comparsata di Hideo Kojima all'interno del titolo di CD Projekt RED. Il maestro era già apparso in altri giochi con alcuni cameo. In Control, ad esempio, titolo del 2019 prodotto da Remedy Entertainment, ha prestato la sua voce per una missione.


Fonte: Screenrant


Venite a parlarne sul forum in attesa di nuove informazioni! Non dimenticatevi inoltre di scaricare la nostra app Android e di mettere "mi piace" sulla nostra pagina Facebook e di seguirci su Twitter o Youtube per rimanere sempre aggiornati sul mondo di Metal Gear Solid!

Roberto "Otacon" Minasi
Avatar di Otacon

Ha provato ad unirsi al circo all'età di 4 anni. Scartato perchè troppo qualificato si è rifugiato nei videogame passando dal SEGA Master System allo Snes al Game Boy per approdare infine al mondo PlayStation. Appassionato di MGS da quando aveva nove anni, adesso gioca a fare il giornalista con scarsi risultati. Dategli un caffè e vi solleverà il mondo.

Sito web sviluppato da Luca Osti
Grafica realizzata da Omar Sabry
Kinguin Overwatch - 160x600
Kinguin World of Warcraft: Legion - 160x600