Konami: il proposito per il 2021 è imparare dal passato

La rivista nipponica Famitsu, uno dei punti di riferimento per il settore videoludico non solo nel Sol Levante ma anche nel resto del mondo, ha chiuso il 2020 con un'intervista rivolta a 110 creativi, chiedendo una frase chiave che racchiudesse i buoni propositi per il nuovo anno in arrivo e le novità che questo porterà in termini di progetti in sviluppo per l'azienda stessa.

Tra i tanti non poteva mancare Konami, nelle vesti di Noriaki Okamura: la frase chiave per l'azienda nel 2021 è abbastanza emblematica ed è "Imparare dal passato". Parlando dei progetti venturi, però, Okamura ha semplicemente citato Momotaro Dentetsu, un tipo di videogioco che emula il funzionamento di un classico gioco da tavolo. Okamura, in passato, ha lavorato con Kojima a titoli come Zone of the Enders, Policenauts, ma anche Metal Gear Acid 2, Metal Gear Solid: Portable Ops e Metal Gear Survive. 


 

Molti fan hanno ovviamente drizzato le orecchie, pensando a come la frase potesse essere rivolta a brand di proprietà Konami che oramai sono distanti da tempo dalla luce dei riflettori: tra questi, neanche a dirlo, c'è anche Metal Gear, a cui per l'appunto ha lavorato anche Okamura (seppur non sui capitoli più apprezzati del brand). Chiaramente è molto difficile trarre informazioni certe da una frase così vaga, specie con rumor insistenti che vorrebbero Bluepoint a lavoro su un eventuale remake del primo Metal Gear Solid.

Venite a parlarne sul forum in attesa di nuove informazioni! Non dimenticatevi inoltre di scaricare la nostra app Android e di mettere "mi piace" sulla nostra pagina Facebook e di seguirci su Twitter o Youtube per rimanere sempre aggiornati sul mondo di Metal Gear Solid!

Sito web sviluppato da Luca Osti
Grafica realizzata da Omar Sabry
Kinguin Overwatch - 160x600
Kinguin World of Warcraft: Legion - 160x600