Hideo Kojima svela: "quasi nessuno è in grado di comprendere le mie idee"

In un'intervista di pochi giorni fa, ai microfoni di Livedoor, Hideo Kojima ha parlato di Death Stranding, dei guadagni ricavati dal progetto, e di come inizialmente sia stato difficile spiegare, ai suoi collaboratori, l'idea alla base del gioco (difficile da credere, vero?). Ma a quanto pare, non è un "problema" riscontrato solo nella creazione di Death Stranding:

« Non è una cosa che si limita a Death Stranding – non importa quanto mi impegni a spiegare il mio lavoro, quasi nessuno è in grado di comprenderlo appieno. Non posso nemmeno utilizzare delle immagini di supporto, poichè si tratta di lavori allo stato embrionale. Ovviamente fornisco quante più spiegazioni possibili, ma alla fine, l'unica cosa che posso dire è ‘fidatevi di me e seguitemi’ ».

 


 

C'è poi chi come Yoji Shinkawa, art director che con Kojima lavora dai tempi di Metal Gear Solid, è ormai abituato ad accettare a priori le idee del suo stimato amico e collega, e che, conoscendone il talento e le potenzialità, si limita ad "obbedire" pur non essendo del tutto d'accordo con lui.

 

I dubbi, all'inizio di un progetto del tutto sconosciuto, rappresentano una costante normalissima in un contesto creativo come quello videoludico, specie se ci si trova a lavorare con un genio stravagante qual è Hideo Kojima:

« Pochi mesi prima del lancio, quando l’idea del gioco era quasi del tutto delineata, ancora in pochi erano in grado di capire su cosa si stesse lavorando ».

 


Fonte: Livedoor


Venite a parlarne sul forum in attesa di nuove informazioni! Non dimenticatevi inoltre di scaricare la nostra app Android e di mettere "mi piace" sulla nostra pagina Facebook e di seguirci su Twitter o Youtube per rimanere sempre aggiornati sul mondo di Metal Gear Solid!

Sito web sviluppato da Luca Osti
Grafica realizzata da Omar Sabry
Kinguin Overwatch - 160x600
Kinguin World of Warcraft: Legion - 160x600