DEATH STRANDING: il rapporto con gli NPC e i nuovi indizi sulla trama

Death Stranding sarà un gioco basato sulle connessioni. Lo ha più volte espresso lo stesso Kojima, lo ha detto Norman Reedus, che nel titolo veste i panni del protagonista, e lo hanno mostrato anche i trailers.

 

E proprio il suo creatore ha voluto svelare, in occasione di un panel tenutosi presso il Garage Museum of Modern Art di Mosca, un dettaglio abbastanza interessante riguardante proprio il tema portante delle “connessioni”, e le azioni che il videogiocatore dovrà compiere per renderle tali.

Si parla di uno specifico NPC, presente nelle fasi iniziali del nostro viaggio (si tratta dunque di un passaggio obbligatorio, secondo le parole di Kojima), il cui destino dipenderà da noi, e dalle gesta del nostro protagonista.

 


 

Il personaggio in questione è un uomo anziano e malato, il quale necessita di cure che solo Sam può fornirgli. Una volta completata la quest che lo riguarda, l’utente sarà libero di continuare nel suo compito di portare provviste e medicine al personaggio, e approfittarne per ascoltare storie e aneddoti del passato. Tuttavia, poiché l’avventura ci porterà man mano sempre più lontani dalla dimora dell’anziano, Kojima è sicuro del fatto che in molti dimenticheranno di portare i rifornimenti necessari alla sopravvivenza dell’NPC, conducendolo dunque alla morte; attraverso queste azioni, invece, si instaurerà una connessione sempre più forte con il personaggio.

 

Un dettaglio molto interessante, che dimostra come il destino di alcuni personaggi dipenda dalle nostre azioni, e dalla capacità o meno di instaurare e, soprattutto, mantenere vive, le connessioni con essi.

 

Oltre a questa chicca, riguardante più il versante del gameplay, l’autore nipponico, ai microfoni di TASS (che per altro, qualche giorno prima aveva intervistato l’attore Mads Mikkelsen), ha fornito degli indizi sulla trama di Death Stranding, e su come comprenderla meglio.

 

Se dicessi fino a che punto del gioco bisogna arrivare, esso perderebbe di mordente. Il titolo diverrà man mano sempre più coinvolgente, e la storia vi verrà a poco a poco svelata. Ma per comprenderlo, dovrete giocarci – fa parte del processo di fruizione del videogioco. Probabilmente, solo dopo aver completato un terzo del gioco, inizierete più o meno a capire ciò che sta succedendo. E ovviamente, i trailers che abbiamo rilasciato sono scene tratte dall’opera. Forse, mettendoli nel loro corretto ordine cronologico, la storia diverrà più chiara”.

 


 

Non ci resta che attendere che qualcuno si metta all’opera, e metta in ordine i tasselli disseminati da Kojima durante questi anni di avvicinamento alla sua prima opera indipendente.

 

Death Stranding uscirà, in esclusiva PS4, il prossimo 8 Novembre, e sarà completamente doppiato in italiano; restate dunque connessi, in attesa di scoprire nuovi interessanti dettagli sulla nuova opera del padre della Metal Gear saga.


Fonte: reddit, SEGMENTNEXT


Venite a parlarne sul forum in attesa di nuove informazioni! Non dimenticatevi inoltre di scaricare la nostra app Android e di mettere "mi piace" sulla nostra pagina Facebook e di seguirci su Twitter o Youtube per rimanere sempre aggiornati sul mondo di Metal Gear Solid!

Sito web sviluppato da Luca Osti
Grafica realizzata da Omar Sabry
Kinguin Overwatch - 160x600
Kinguin World of Warcraft: Legion - 160x600