Death Stranding: Tommie Earl Jenkins racconta la sua esperienza

Poco dopo il rilascio del trailer che ha annunciato al mondo la data d’uscita di Death Stranding, l’attesissima opera firmata Hideo Kojima, l’attore Tommie Earl Jenkins – che nel gioco reciterà il ruolo di Die Hardman – si è connesso in diretta streaming su Twitter per ringraziare tutti per il supporto dato al gioco e rispondere a qualche domanda del pubblico. Nonostante abbia (ovviamente) affermato di non poter rilasciare troppe informazioni sul gioco, ha parlato brevemente dell’esperienza di lavoro avuta con il cast e Hideo Kojima stesso, lasciandosi andare anche a qualche commento personale. Vi riportiamo i momenti salienti dei commenti rilasciati dall’attore.

 

 

DOMANDA: Qual è stata la parte migliore del lavorare con un sistema di motion-capture?

Tommie Earl Jenkins: “È stato un po’ come girare un film. Sapete, sei sul set e impari le tue battute, lavori con un incredibile cast: Norman, Mads, Troy, Emily, tutti quanti… È stato incredibile lavorare insieme, hanno davvero tanto, tanto talento. Mi sono sentito onorato e privilegiato di essere parte di questo incredibile progetto”.

 

D: Com’è stato lavorare con Kojima?

TEJ: “È stata un’esperienza incredibile. E no, voi non siete pronti. Mi tolgo il cappello di fronte al maestro Kojima, è davvero un grande, è incredibile. Ha davvero tanta passione, è molto creativo, inoltre è un visionario. Mi sento davvero molto, molto onorato di aver potuto lavorare con un genio del genere con cui non avevo lavorato mai prima d’ora. E si, Kojima è un dio”.

 

D: Puoi dirci qualcosa in più sul nome Die-Hardman?

TEJ: “Penso ci sia una ragione dietro al nome di ognuno. Penso ci sia una ragione per ogni cosa. Non credo che Kojima faccia qualcosa tanto per farlo, credo che lui pensi a tutti, ogni cosa ha un suo posto, ogni cosa ha una ragione e tutto quello che posso dire è: tutto vi sarà chiaro quando comincerete a giocare”.

 

D: Descrivi il tuo personaggio con una sola parola.

TEJ: “Cazzuto”.

 

D: Come descriveresti Kojima nel suo dirigere il gioco?

TEJ: “Un maestro”.

 

D: Questo gioco sarà un capolavoro secondo te?

TEJ: “Credo che il gioco sia un capolavoro. L’uomo dietro l’opera è un maestro, perciò crea solo opere d’arte”.

 

D: Com’è stato lavorare con Norman Reedus e Mads Mikkelsen?

TEJ: “Insieme quei due sono come la dinamite. Nutro un grande rispetto per entrambi gli attori e mi sento onorato di aver avuto il privilegio di lavorare al loro fianco”.

 

D: Puoi dirci qualcosa su Troy Baker?

TEJ: “Ovviamente Troy è una leggenda. E, ovviamente, chiunque conosca i suoi lavori sarà d’accordo che quell’uomo è un fenomeno”.

 

D: Il tuo personaggio recita un ruolo importante?

TEJ: “Potete giurarci. Si”.

 


 

 

D: Puoi dirci una delle tue frasi preferite che reciti nel gioco?

TEJ: “Non posso dirvi una frase preferita ma io…’Sam, Sam, Sam!’”.

 

D: Il tuo personaggio nel gioco è cattivo?

TEJ: “Chi può dirlo?”.

 

D: Hai mai giocato a un gioco di Kojima?

TEJ: “Purtroppo no, ma adesso comincerò”.

 

D: Lavoreresti ancora con lui?
TEJ
: “Assolutamente sì”.

 

D: Potresti descrivere Kojima in una sola parola?

TEJ: “In una sola parola?... Incredibile”.

 

D: Puoi descrivere Death Stranding in tre parole?

TEJ: “Qualcosa di davvero incredibile”.

 


 

 

D: Cosa ne pensi di come Kojima dirige gli attori?

TEJ: “Lui ha davvero una maniera unica di lavorare e di prendere informazioni per te e su di te”.

 

D: Pensi che il gioco sia unico? Differente dagli altri?

TEJ: “Credo di sì. Penso che coloro che hanno avuto l’opportunità di provarlo hanno detto tutti che è diverso da tutto quello che hanno provato finora”.

 

D: Tu sei il capo di Sam?

TEJ: “Questo è quello che la gente crede e che sta interpretando. Penso che Kojima voglia metterla in questo modo”.

 

D: Com’è stato il tuo ultimo giorno sul set?

TEJ: “È stato molto emozionante, come finire una lunga cavalcata. Come ogni cosa, c’è sempre un momento, perché io credo che tutti noi mettiamo un grande impegno nel lavoro che facciamo, ed è sempre triste dire addio, ma alla fine della giornata bisogna andare avanti”.

 

Cosa ne pensate? Le dichiarazioni di Jenkins vi suscitano ancora più curiosità sul titolo?


Fonte: twitter Jenkins


Venite a parlarne sul forum in attesa di nuove informazioni! Non dimenticatevi inoltre di scaricare la nostra app Android e di mettere "mi piace" sulla nostra pagina Facebook e di seguirci su Twitter o Youtube per rimanere sempre aggiornati sul mondo di Metal Gear Solid!

Sito web sviluppato da Luca Osti
Grafica realizzata da Omar Sabry
Kinguin Overwatch - 160x600
Kinguin World of Warcraft: Legion - 160x600