Death Stranding. Ci sono ritardi nella produzione

A cura di Francesco Quaranta

 

Dopo mesi di rumours attorno alla sua nuova creazione, Hideo Kojima è uscito allo scoperto in una recente intervista con J-Wave, affermando che Death Stranding è leggermente in ritardo sulla tabella di marcia: “Capita spesso ad uno studio di non rientrare nei tempi inizialmente prestabiliti, e Death Stranding è leggermente indietro rispetto a quelli che erano i nostri piani, ma non così indietro”.

 


 

Difficile ipotizzare la reale entità di questo “ritardo”, vista l’assenza di una data d’uscita ufficiale del titolo. Gli indizi lasciati da Kojima e il suo team di sviluppo in questi mesi/anni, avevano fatto pensare ad una possibile uscita entro la fine del 2019, ipotesi rafforzata dalla presenza del titolo al recente Destination Playstation, manifestazione annuale svoltasi di recente in Arizona, volta a presentare ai rivenditori i prodotti Sony prossimi all’uscita durante l’anno in corso.

 

Nella stessa intervista, Kojima spiega come l’avere una scadenza implichi il non poter lavorare all’infinito sul gioco, ma allo stesso tempo sottolinea la volontà ferrea di dare alla luce un titolo che rispetti appieno gli standard da lui imposti, anche a scapito dei compromessi derivanti dal dover rispettare una deadline. Per questo motivo, e per via della natura open world del titolo, esso non è ancora entrato in fase di rifinitura nonostante la storia sembri ormai del tutto ultimata, stando alle parole del game director nipponico, il quale si dice quotidianamente impegnato sulla sua opera, in un processo da lui descritto come “facciamo questo” o “cambiamo questo effetto”.

 


 

Eppure, il buon Kojima aveva già lanciato dei segnali sull’andamento leggermente a rilento dell’opera, o per lo meno ci aveva provato rispondendo così, su Twitter, ad un post di Joe Penna (regista di Arctic, film con protagonista Mads Mikkelsen), il quale gli aveva chiesto se presto sarebbe stato possibile giocare a Death Stranding: “Ci vorrà un po’ di tempo, ma nel frattempo spero che tutti apprezzino il film”.

 

Questa recente intervista, quindi, non fa altro che ridurre ulteriormente la possibilità di giocare il titolo entro la fine di quest’anno; nel frattempo restiamo aggrappati agli indizi lasciati in passato dal caro Kojima-san, sperando di poter mettere mano su questa ambiziosissima opera quanto prima.


Fonte: J-Wave via IGN


Venite a parlarne sul forum in attesa di nuove informazioni! Non dimenticatevi inoltre di scaricare la nostra app Android e di mettere "mi piace" sulla nostra pagina Facebook e di seguirci su Twitter o Youtube per rimanere sempre aggiornati sul mondo di Metal Gear Solid!

Roberto "Otacon" Minasi
Avatar di Otacon

Ha provato ad unirsi al circo all'età di 4 anni. Scartato perchè troppo qualificato si è rifugiato nei videogame passando dal SEGA Master System allo Snes al Game Boy per approdare infine al mondo PlayStation. Appassionato di MGS da quando aveva nove anni, adesso gioca a fare il giornalista con scarsi risultati. Dategli un caffè e vi solleverà il mondo.

Sito web sviluppato da Luca Osti
Grafica realizzata da Omar Sabry
Kinguin Overwatch - 160x600
Kinguin World of Warcraft: Legion - 160x600