Cory Barlog. La passione di Kojima è stimolante

A cura di Matteo Capecci

 

God of War, uscito sul mercato quest’anno, è stato sicuramente una delle gemme videoludiche della generazione attuale, un titolo capace di reinventare una saga di successo con una nuova formula, andando a sfoggiare una componente narrativa di primo piano che ha catalizzato consensi di critica e utenza, determinando il successo unanime dell’opera ultima di Cory Barlog.

 

Attraverso i propri social, Barlog ha raccontato in maniera entusiasta di aver fatto visita agli studi della Kojima Production a Tokyo, dove si trovava per partecipare ai Playstation Awards 2018 (God of war si è aggiudicato un Gold Prize per aver venduto oltre 500.000 copie).Barlog ha voluto cogliere l’occasione per scambiare quattro chiacchiere con Kojima stesso riguardo i progetti in corso.

 

 

 

Non è infatti nascosto, come avevamo già riportato sulle nostre pagine, il rispetto che il creative director dei Santa Monica Studio nutre per Kojima, fonte d’ispirazione e autore di titoli che Barlog ha amato da giovane, in particolare quel  Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty che ha fornito allo statunitense anche l’ispirazione per uno dei temi cardine dell’epopea di Kratos: l’eredità dell’individuo e il lascito alle generazioni successive, come ben si evince dal racconto del nuovo God of War, che è principalmente una storia che parla di un padre e del proprio figlio.

 

 “Non c’è niente di più soddisfacente, da creativo, di avere un collega che ti mostri quello a cui sta lavorando e discuta con te di ciò”, ha affermato Barlog, “È davvero fonte d’ispirazione vedere la passione di un altro game director quando viene rivelato qualcosa riguardo il proprio progetto.”

 

Il californiano ha portato due statue in legno di Kratos e Atreus in dono a Kojima, che ha ricambiato firmando la copia di Metal Gear Solid per Playstation 1 di Cory Barlog.

 

 

L’incontro avvenuto alla Kojima Production potrebbe essere solo un preludio a quello più importante che dovrebbe avvenire questa settimana durante i The Game Awards: God of War infatti ha ricevuto diverse nomination (tra cui quella di Game of the Year) e anche Kojima, in quanto membro dell’advisory board, sarà presente, sperando che colga l’occasione per dare qualche informazione in più sull’attesissimo Death Stranding.

 

L'ospite di oggi di Kojima Productions è invece Ted Price, fondatore di INSOMNIAC Games e autore dell'ultimo gioco su Spider Man. Anche Price si trovava in Giappone per i Playstation Awards per ritirare il Gold Prize vinto dal titolo dedicato all'arrampicamuri.

 


Fonte: Cory Barlog's Twitter, Hideo Kojima's Twitter


Venite a parlarne sul forum in attesa di nuove informazioni! Non dimenticatevi inoltre di scaricare la nostra app Android e di mettere "mi piace" sulla nostra pagina Facebook e di seguirci su Twitter o Youtube per rimanere sempre aggiornati sul mondo di Metal Gear Solid!

Roberto "Otacon" Minasi
Avatar di Otacon

Ha provato ad unirsi al circo all'età di 4 anni. Scartato perchè troppo qualificato si è rifugiato nei videogame passando dal SEGA Master System allo Snes al Game Boy per approdare infine al mondo PlayStation. Appassionato di MGS da quando aveva nove anni, adesso gioca a fare il giornalista con scarsi risultati. Dategli un caffè e vi solleverà il mondo.

Sito web sviluppato da Luca Osti
Grafica realizzata da Omar Sabry
Kinguin Overwatch - 160x600
Kinguin World of Warcraft: Legion - 160x600