Death Stranding. Il gioco è in fase avanzata di sviluppo

Visionario, enorme, strano, misterioso... sono solo alcuni degli aggettivi utilizzati di volta in volta, durante le interviste, per descrivere Death Stranding.

 

Annunciato quasi tre anni fa - subito dopo i rocamboleschi eventi con cui si è concluso il 2015 di Hideo Kojima -  il gioco potrebbe vedere la luce molto presto. Questo è quello che afferma, almeno, la rivista nipponica Asahi Shimbum. L'articolo si riferisce ad un incontro avvenuto a settembre tra i giornalisti e Kojima il quale avrebbe affermato che il gioco si troverebbe nella fase di polishing ovvero nella fase di rifinitura finale

 


 

Fin dalle prime fasi successive all'annuncio, Kojima aveva espresso la propria intenzione di pubblicare il gioco entro il 2019: "Prima delle olimpiadi di Tokyo e nello stesso anno in cui è ambientato Akira" in linea, quindi, con quanto riportato dalla rivista e con le ultime dichiarazioni di Troy Baker il quale ha confermato di avere terminato il proprio lavoro per il gioco e che anche Norman Reedus, nei panni di Sam Porter Bridges come protagonista della vicenda, avesse ultimato le riprese.

 


 

Nello stesso articolo Kojima racconta anche il periodo immediatamente successivo al licenziamento: "Mi sentivo perduto. Avrei voluto prendermi due anni sabbatici per riflettere sul da farsi. Gli amici però me lo hanno sconsigliato." 

 

Cosa accaduto dopo è storia. Non ci resta che attendere ulteriori novità che potrebbero arrivare durante i Game Awards di dicembre.


Fonte: Asahi Shimbum


Venite a parlarne sul forum in attesa di nuove informazioni! Non dimenticatevi inoltre di scaricare la nostra app Android e di mettere "mi piace" sulla nostra pagina Facebook e di seguirci su Twitter o Youtube per rimanere sempre aggiornati sul mondo di Metal Gear Solid!

Roberto "Otacon" Minasi
Avatar di Otacon

Ha provato ad unirsi al circo all'età di 4 anni. Scartato perchè troppo qualificato si è rifugiato nei videogame passando dal SEGA Master System allo Snes al Game Boy per approdare infine al mondo PlayStation. Appassionato di MGS da quando aveva nove anni, adesso gioca a fare il giornalista con scarsi risultati. Dategli un caffè e vi solleverà il mondo.

Sito web sviluppato da Luca Osti
Grafica realizzata da Omar Sabry
Kinguin Overwatch - 160x600
Kinguin World of Warcraft: Legion - 160x600